E-Mail:
centro socio-riabilitativo residenziale
Centro socio-riabilitativo per persone disabili non autonome o autosufficienti per le quali non è più possibile garantire al loro domicilio una buona qualità della vita in età adulta. L’ubicazione della struttura è in centro abitato e si rivolge all’intero territorio provinciale di pertinenza dell’Azienda U.S.L. di Parma. Non si caratterizza con una presenza strutturata e continuativa di personale medico, infermieristico e riabilitativo interno, garantendo pertanto le prestazioni sanitarie secondo le modalità stabilite dalle vigenti normative collaborando con i servizi sanitari territoriali e specialistici dell’Azienda USL.

Il centro socio-riabilitativo della struttura residenziale offre e garantisce :
  •  l’ospitalità stabile (nel caso di mancanza o inadeguatezza del supporto familiare e sociale) o temporanea (nel caso di momentanea difficoltà della famiglia di appartenenza), garantendo alla persona disabile significativi legami con il contesto sociale di provenienza, secondo le seguenti caratteristiche:
a)   residenza definitiva per quelle situazioni che non hanno più contesto familiare di riferimento (il territorio interessato è sia distrettuale che provinciale);
b)   residenza di sollievo per periodi predefiniti e/o rinnovabili con progetti particolari di aiuto temporaneo anche alla famiglia di origine;
c)   residenza temporanea di appoggio articolata e non continuativa;

  •  l’opportunità di far rientrare nel territorio di appartenenza le persone che, al momento e per motivi di emergenza, si trovano in strutture di altra provincia o regione;
  • attività di socializzazione e di integrazione sociale attraverso la frequentazione del centro diurno socio-riabilitativo e/o dei laboratori presenti nella struttura (nel rispetto della continuità di eventuali precedenti inserimenti in altre strutture);
Il centro è destinato a persone disabili (di età compresa tra i 14 anni e i 55 anni) non autosufficienti o non autonomi per i quali la permanenza nel nucleo parentale risulti temporaneamente o definitivamente impossibile o molto problematica. 
La capacità ricettiva della struttura residenziale è di 11 ospiti complessivi (di cui 10 da convenzionare) per i quali si perseguono i seguenti obiettivi operativi :
  •  attività educative indirizzate all’autonomia personale; 
  • attività finalizzate all’acquisizione ed al mantenimento delle capacità comportamentali, cognitive ed affettivo-relazionali  in precedenza acquisite potenziandone lo sviluppo laddove possibile e prevenendo, nelle altre situazioni, eventuali aspetti degenerativi;
  •  attività di socializzazione;
  • attività con significato prevalentemente occupazionale da svolgersi nei due centri diurni già previsti dal progetto.
In particolare la persona disabile inserita nella struttura residenziale avrà garantite le seguenti opportunità:
 
  • abitazione in una casa completamente ristrutturata e rinnovata con criteri di elevati standard qualitativi (bagno attrezzato, impianto di condizionamento, spazi ampi e sufficienti a garantire riservatezza, vasta area verde (11.000 mq.).
  • assistenza e/o formazione nello sviluppo della cura della persona con ausili di elevato contenuto tecnologico e di qualità (bagno attrezzato con vasca ad ultrasuoni);
  •  fornitura di pasti cucinati in loco per un rispetto totale delle diverse esigenze o necessità dietetiche (in proposito si segnala la dotazione di un sollevatore per persone inabili dotato di bilancia); 
  •  pianificazione ed organizzazione (in collaborazione con le associazioni di volontariato della comunità) del tempo libero con particolare attenzione ai “fine settimana”;
  • soggiorni estivi e gite; 
 
Vengono inoltre garantite:
 
-   la formazione permanente del personale (nel corso degli anni 2001/’02, per es., le ore di formazione sono oltre 580 – corso regionale per l’assistenza a minorati plurisensoriali, corso Irecoop per responsabili coordinatori di strutture sociali); 
 
La struttura organizza pertanto le proprie attività secondo un programma generale e secondo progetti educativi individualizzati organizzando tutte le attività di cui sopra secondo il principio del collegamento in rete con i centri diurni e con gli altri servizi del territorio.
Il centro socio-riabilitativo residenziale della coop. Il Giardino si rivolge prioritariamente alle persone disabili residenti nel Comune e ai soci fondatori della cooperativa ma è tuttavia in grado di offrire accoglienza, con le caratteristiche sopra descritte, anche a persone provenienti dagli altri distretti dell’Azienda USL.